.
Annunci online

 
Libro aperto sul futuro dell'homo sapiens (sapiens?)
post pubblicato in diario, il 13 luglio 2017


Blook:
THE FUTURE OF HOMO SAPIENS (SAPIENS?)


  
Sviluppo sostenibile
 Come la penso io;
 Realisti (Luca Pardi);

 Ottimisti (Fred Pearce);

 Pessimisti? (Nicola Bruno).

 


  
Argomenti mondiali
 Copenaghen - Rio+20: la lista della discordia;
 Una civiltà equa e solidale?

 Capitalismo, Comunismo e Cristianesimo;

 CRISI? (Economica, religioni e ideologie!);

 Democrazia in Italia e nel mondo;

 
Matematica delle rivoluzioni;
 Matematica del nepotismo;

 
La malattia del denaro;

 La misura dell'anima.

 


  
Aforismi & affini
 TOTO';
 Cinema e TV;

 Indiani d'America;

 4 uomini molto decisi;

 Discorso di fine anno di Napolitano;

 Lista di Saviano (analisi);

 Documento di Breivik (analisi);

 Ci governano persone capaci di dire tali cose!

 


  
Argomenti italiani
 No al nucleare e al ponte di Messina!
 
In 35 anni i dipendenti più poveri!

 Analisi storico-antropologica del voto;

 Archimede e Stirling salveranno il mondo!

 Familismo amorale ed etica in Italia.

 


 
Articoli sull'Ecologia
 Eclissi su Rapa-Nui;
 
05-06-11: Giornata Mondiale dell'ambiente;

 22-04-11: Giornata Mondiale della Terra;

 21-08-10: Giornata Mondiale dell'overshoot;

 ODE alla natura e al mite gatto;

 Memorandum di Stoccolma;

 Cesare Battisti e la Foresta Amazzonica;

 La marea nera del golfo.

 

  
Proposte di legge

 Nuova SocialCard alla Gesell;
 Frodi alimentari e Abuso professione medica;

 Ridurre i costi della politica;

 Riforma fiscale semi-americana;

 Ed. sessuale obbligatoria dalla 1° media.

 


                     VIGNETTE
 La fila;
 
Le novità;

 Le 3 ITALIE;

 Libertà di voto;

 Arresto preventivo;

 
Vignette di Vauro e altri;

 Amicizie pericolose;

 Feste ottuagenarie;

 Prescrizione breve;

 Islam: il vero virus è donna;

 Il "triello" federalista in Italia;

 La clessidra del mediterraneo;

 Politica italiana nel  mediterraneo;

 Presunto mercato dei parlamentari.

 


   PAZZIA dell'UOMO
 Cose da pazzi;
 Elogio della follia;

 Noi pecore matte;

 L'inviduo equilibrato è pazzo;

 L'antiscientificità del razzismo
;

 Jung, I-Ching e lo sciamanesimo;

 Il 3° millennio inizia nel 2011
;

 Leggi della stupidità umana;

 2001 - 2011: contratto con gli italiani;

 2001 - 2011: anniv. crollo delle Twin Towers;

 Co(g)ito (de furto) ergo sum (latro);

 Della meritocrazia e del "principe";

 Ob-sama da Wingdings a Webdings;

 Calendario come prima fonte di nevrosi;

 La nevrosi della scienza e la riforma del PH;

 Lo scandalo delle trasmissioni TV finte;

 La pazzia del diagramma del processo Ruby-B.;

 L'agonia mondiale e l'omicidio di J. F. Kennedy;

 L'uomo che ha fregato una nazione intera;

 La prima necessità dell'uomo è il superfluo
;
 
Gli UFO e la pazzia della CIA e FBI;

 
Marcuse e l
a nevrosi da falsa emancipazione;

 
Crisi: cronologia del crack!

 Dopo 32 anni dalla strage di Bologna, l'Italia è cambiata veramente? 



 

Clikkare sulle scritte in azzurro soprastanti per sfogliare il libro

 

-----------------

 Fabio Marinelli - 2009-2017: se si copia uno degli articoli si prega di farlo integralmente (per non stravolgere il significato fuori dal contesto), citando il rispettivo autore. Dato che è un libro aperto si prega di segnalare errori e commentare. Grazie.

Il blog (blook) non è a scopo di lucro, però sarebbe meglio contattarmi per usare queste teorie e questi dati a scopo di beneficenza, in modo che per correttezza vengano avvisati anche gli altri autori, che comunque hanno messo in pubblico dominio su internet, questi brevi saggi a beneficio dell'umanità. I saggi sono stati copiati integralmente dai rispettivi siti che sono citati (invece di mettere solo il link li ho copiati per preservarne l'integrità, perché i link ai siti sono soggetti alla variabilità dei providers e dei webmasters). E' sempre indicato l'autore di ogni saggio a cui spetta la proprietà intellettuale di quello che ha scritto. Privacy: tutti i commenti su social network sono "anonimizzati" e non è possibile in alcun modo risalire a chi ha detto quelle frasi. Note Legali: vi prego di non sprecare risorse in rissosità legali, ma doniamole ad ENTI umanitari (Unicef, Emergency, Medici Senza Frontiere, ANPAS, Croce Rossa, Caritas, Chiesa Italiana ecc. ecc.), perché denaro=donare. Si invoca la buona fede, il tutto si cerca di farlo a fin di bene. Si prega di segnalare via e-mail qualsiasi contenuto che violi la buona educazione, il diritto d'autore e/o altro: tale contenuto sarà immediatamente rimosso.
Si ringrazia Wikipedia per i numerosi link che ho messo, comunque ogni anno provvedo a fare ad Essa delle donazioni, perché credo nell'enciclopedia libera (http://wikimediafoundation.org/wiki/Donazioni).

Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Questo BLOG non è usato per la mia professione, ma solo come hobby  a scopo filantropico.
Ultimo aggiornamento del blog: 13/07/17: Aggiornati gli ultimi articoli con la grande scoperta matematica sui numeri primi e le eliche. Introdotta la descrizione della BANCA WIR sulla "Malattia del denaro", descritta l'economia "sharing", aggiunta Social Card alla "Gesell", aggiornato l'accordo di Copenaghen con quello di Cancun e Durban. Aggiunti articoli sull'ecologia al punto 11 con il Memorandum di Stoccolma e mie vignette al punto 12, migliorie varie. Aggiunto il discorso di Napolitano di fine anno, aggiunto "Elogio della follia", aggiunta analisi testuale della Lista di Saviano e di Breivik. Aggiunto "Il 3° millennio inizia nel 2011"  e l'angolo del cinema. Introdotto capitolo 19 sulle proposte di legge. Aggiunta "La matematica delle rivoluzioni" al punto 7 e "La misura dell'anima" al punto 9, aggiunti articoli sulla psicologia: Jung, I-Ching e sciamanesimo e Marcuse. Aggiunta la nota sullo scandalo di Forum, la chiusura trasmissione di Sgarbi e gli articoli dell'Economist su B., aggiunta vignetta sulla prescrizione breve e sul diagramma di flusso del processo "Ruby". Aggiunta la morte di Kennedy e l'inizio delle cospirazioni, aggiunta la morte di Bin Laden. Aggiunta analisi del voto delle comunali e referendum 2011. Aggiunta teoria cosmologica della "Matrioska panteistica". Modificata schermata: aggiunto counter più preciso e player che suona musiche a tema tra le quali "Imagine" di John Lennon. Aggiunto aggregatore BlogNews e traduttore Google.
L'immagine del blog di default è stata modificata aggiungendo "L'uomo che legge il giornale" di Giuseppe Migneco.
(Avviso x i non esperti di internet: per una lettura completa di tutti gli articoli di questo blog è necessario clikkare anche i link che sono evidenziati con un colore diverso e da parole sottolineate. Quando con il mouse si va sopra un link la freccia diventa una manina: allora si può clikkare col tasto sinistro del mouse e si viene indirizzati alla pagina del link. Per tornare indietro si usa la funzione apposita del browser clikkando in alto sulla freccia sinistra).
"Da filantropo rischio di diventare misantropo, per fortuna che  non sono misogino!"
Licenza Creative Commons
Blook: The Future of Homo Sapiens (Sapiens?) by Fabio Marinelli - Italia - MRNFBA6.. is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at fabiomarinelli.ilcannocchiale.it.
Permissions beyond the scope of this license may beavailable at f.marinelli@alice.it

 

 

A chiunque abbia risistemato il sito: GRAZIE!
post pubblicato in diario, il 26 giugno 2017


GRAZIE MILLE ho temuto di perdere tanti anni di faticosi post!



permalink | inviato da fabio1963 il 26/6/2017 alle 17:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Terremoti in Italia: 1968-72-76-80-84-96-2000-04-08-12-16. La sfortuna dei bisestili.
post pubblicato in diario, il 26 agosto 2016



Il terremoto del Centro Italia del 2016, consiste in una serie di eventi sismici con epicentri nelle province di Rieti,Ascoli Piceno e Perugia, iniziati nel mese di agosto. La scossa principale si è verificata il 24 agosto 2016 alle 3:36:32 e ha avuto una magnitudo momento 6,0 ± 0.3, con epicentro situato lungo la Valle del Tronto tra i comuni di AccumoliAmatrice (provincia di Rieti) e Arquata del Tronto (provincia di Ascoli Piceno).
La prima scossa di magnitudo 6,0 è avvenuta alle ore 3:36:32 (UTC+2) avente come epicentro il comune di Accumoli alla profondità di 4 km. 
La protezione civile riporta un bilancio provvisorio di 268 vittime, mentre sono state estratte vive dalle macerie 238 persone. I feriti portati in ospedale sono invece 387.



Con i terremoti dell'Emilia del 2012 ci si riferisce a una serie di eventi sismici localizzati prevalentemente nelle province di Modena e Ferrara, ma avvertiti anche in tutta l'Emilia Romagna, in quasi tutto il Nord Italia e in alcune zone della Toscana e delle Marche. 
 
La scossa del 20 maggio 

Alle 04:03:52 un forte sisma, preceduto qualche ora prima (esattamente alla 01:13 e alla 01:42) da due scosse di 4,1 e 2,2, si è fatto sentire in tutto il Nord e parte del Centro Italia, facendo risvegliare la maggior parte delle persone, con epicentro a Finale Emilia a 6,3 km di profondità (distretto sismico: Pianura Padana emiliana).

Il terremoto è stato avvertito dai sismografi di tutta Italia, ma le regioni in cui è stato avvertito dalla popolazione sono: 

Emilia-Romagna, Veneto, Lombardia, Liguria, Piemonte, Valle d'Aosta, Trentino, Friuli, Toscana, Marche, Umbria. Un primo bilancio provvisorio riporta crolli in edifici anche di interesse storico-artistico, 7 vittime.

 

Le scosse del 29 maggio  

Una nuova forte scossa, di magnitudo 5,8 e definita superficiale (profondità ipocentro: 9,6 km) è stata registrata alle 09:00:03 del 29 maggio 2012. L'epicentro è nella zona di Medolla in provincia di Modena. Un primo bilancio provvisorio riporta crolli in edifici anche di interesse storico-artistico, tra quelli già danneggiati dall'evento sismico del 20 maggio, 19 vittime, (delle ultime 2, una è morta il 4 giugno in ospedale, dove era ricoverata in coma per essere stata colpita da calcinacci alla testa, l'altra il 5 giugno - era stata estratta viva dopo 12 ore passate sotto le macerie ) e oltre 300 feriti. Gli sfollati salgono a circa 14000. Successivamente alla scossa delle 9:00 si sono verificate altre due scosse di entità rilevante: alle 12:55 di intensità 5,3 e alle 13:00 di intensità 5,2. Successivamente, una sessantina di scossa si sono registrate nella notte fra il 29 ed il 30 maggio. Il terremoto è stato avvertito in quasi tutta la Slovenia, in particolare nelle regioni occidentali del Paese, e nell'Istria, in Croazia, ma senza provocare né feriti, né danni, come riferito dai media sloveni.

Totale delle vittime delle 2 scosse più forti: 26.

 

Vediamo gli ultimi 40 anni in Italia:

 

1968 (15 gennaio) - Terremoto del Belice nella Sicilia occidentale: circa X grado della scala Mercalli, rase al suolo diversi paesi del trapanese e dell'agrigentino tra cui ricordiamo Menfi rasa al suolo; 370 furono le vittime.

1972 (25 gennaio) - Marche: un terremoto del VII grado della scala Mercalli colpì la città di Ancona. Il 14 giugno dello stesso anno si ripete una seconda scossa, che raggiunge il X grado scala Mercalli. Per ulteriori informazioni, vedi Storia di Ancona.

1976 (6 maggio) - Terremoto del Friuli. Circa 1.000 le vittime.

1980 (23 novembre) - Terremoto dell'Irpinia, magnitudo 6,9 della scala Richter: devastate diverse zone tra la Campania e la Basilicata, con danni ingentissimi soprattutto nell'area del Vulture. Vengono distrutti numerosi paesi, i morti saranno quasi tremila. A Napoli, nel quartiere di Poggioreale, crolla un palazzo di diversi piani, provocando 52 morti.

1984 (7 e 11 maggio) - Epicentro a San Donato Val di Comino; si è avvertito intensamente anche a Napoli e in Abruzzo.

1984 (19 ottobre): epicentro a Zafferana Etnea (CT). Una vittima, centinaia di sfollati, danni ingenti al Palazzo Municipale e alla Chiesa Madre.

1996 (15 ottobre: altro terremoto nell'Emilia): epicentro nella zona compresa fra Bagnolo (RE), Correggio (RE) e Novellara (RE). Sisma di magnitudo 5,4 (VII grado Scala Mercalli) alle ore 11.56. Il sisma è durato circa un minuto e le scosse di assestamento, alcune lievi, altre più forti, sono proseguite in tutti i mesi successivi.

1997 (26 settembre) (oltre a scosse meno forti nei giorni seguenti) - Terremoto di Umbria e Marche: furono coinvolte le zone di Assisi, Colfiorito, Verchiano, Foligno, Sellano, Nocera Umbra, Serravalle di Chienti, Camerino. Scosse disastrose: distrutte numerose frazioni del comune di Foligno ed altri centri, gravi danni alle città; undici morti.

2000 (11 marzo) - Rocca Canterano, Canterano.

2000 (21 agosto) - Piemonte orientale, in particolare le province di Asti e Alessandria, nessun morto.

2002 (6 settembre) - Sicilia settentrionale: sisma di magnitudo 5,6 con epicentro a 35 km a nord-est di Palermo; danni modesti.

2004 (24 novembre) - Terremoto del 24 novembre 2004 in Lombardia: sisma con epicentro a Salò. Magnitudo 5,2. Numerose abitazioni danneggiate, 2.000 sfollati per lo più rientrati nelle proprie case in pochi giorni, nessun morto. La frazione Pompegnino di Vobarno la più colpita.

2008 (23 dicembre) - Sisma di magnitudo 5,2 Richter con epicentro nelle zone di Traversetolo (PR), Neviano degli Arduini (PR), Vetto (RE) e Canossa (RE). Nessun ferito grave. Danni moderati ad alcuni edifici storici (Castello di Torrechiara) e chiese dei centri più direttamente interessati. Varie scosse di assestamento nelle ore successive, ma di minore intensità, la più rilevante si è verificata alle ore 22:58, di magnitudo 4,7 e successivamente un'altra alle ore 00:35 di magnitudo 3,9.

Aquila 2009 (6 aprile) - Il sisma di magnitudo 6,3 Richter con epicentro poco distante L'Aquila che, alle ore 3:32 ha colpito l'Abruzzo tra le frazioni di Collimento e Villagrande, a 8,8 Km di profondità. Quasi 300 vittime, diversi edifici crollati o gravemente danneggiati, nettamente percepito in tutto il centro Italia. Il terremoto è stato fortemente avvertito anche nella città di Roma dove i cittadini si sono riversati nelle strade; nella capitale solo qualche decina di edifici sono parzialmente danneggiati, tuttavia sono numerose le condutture di gas rotte. Alle 3:32 alcuni automobilisti di Roma, mentre guidavano, sono rimasti impressionati vedendo i semafori oscillare incredibilmente. Il sisma principale è stato susseguito da centinaia di scosse di assestamento, una sola avvertita a Roma alle 4:30 circa. Il terremoto è stato classificato con il 9° grado di scala Mercalli ed il dato corrispondente di 5,8/6,5 gradi Richter. I danni più gravi sono avvenuti a L'Aquila, che è parzialmente distrutta, e nei paesi vicini; a L'Aquila parte della periferia si è salvata, mentre gran parte del centro storico è devastato, palazzi con crepe, crolli di cornicioni, finestre rotte, crollo parziale della cupola della chiesa del Suffragio; crepacci e caduta di calcinacci anche nelle chiese di Collemaggio e san Bernardino. A Castelnuovo, frazione di San Pio delle Camere, il centro storico è stato completamenete distrutto e solo parte della zona nuova si è salvata. A Paganica è crollata la facciata della chiesa parrocchiale, mentre nei paesi vicini gravi danni a buona parte dell'abitato. Il centro di Tornimparte, epicentro del terremoto, tutto il centro completamente devastato. Le chiese fuori paese sono semidistrutte. E' stato dichiarato lo stato di calamità nazionale dal presidente del consiglio Silvio Berlusconi. Gli aiuti arrivano a l'Aquila da parte di tutte le regioni italiane e anche da zone estere come la Francia e la Grecia.  Anche questo terremoto è da considerarsi della serie bisestili, infatti è incominciato con gli sciami sismici alcuni mesi prima, forse anche dall' ottobre 2008 che è un anno bisestile. (Testimonianza di alcuni superstiti della Casa dello Studente - L'Aquila).

 

CLIKKA QUI X HOME PAGE - INDICE

Licenza Creative Commons
Blook: The future of Homo Sapiens (Sapiens?) by Fabio Marinelli - Italia - MRNFBA6.. is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at fabiomarinelli.ilcannocchiale.it.
Permissions beyond the scope of this license may be available at f.marinelli@alice.it

Terremoti in Italia: 1968-72-76-80-84-96-2000-04-08-12-16. La sfortuna dei bisestili
post pubblicato in diario, il 26 agosto 2016



Il terremoto del Centro Italia del 2016, consiste in una serie di eventi sismici con epicentri nelle province di Rieti,Ascoli Piceno e Perugia, iniziati nel mese di agosto. La scossa principale si è verificata il 24 agosto 2016 alle 3:36:32 e ha avuto una magnitudo momento 6,0 ± 0.3, con epicentro situato lungo la Valle del Tronto tra i comuni di AccumoliAmatrice (provincia di Rieti) e Arquata del Tronto (provincia di Ascoli Piceno).
La prima scossa di magnitudo 6,0 è avvenuta alle ore 3:36:32 (UTC+2) avente come epicentro il comune di Accumoli alla profondità di 4 km. 
La protezione civile riporta un bilancio provvisorio di 268 vittime, mentre sono state estratte vive dalle macerie 238 persone. I feriti portati in ospedale sono invece 387.



Con i terremoti dell'Emilia del 2012 ci si riferisce a una serie di eventi sismici localizzati prevalentemente nelle province di Modena e Ferrara, ma avvertiti anche in tutta l'Emilia Romagna, in quasi tutto il Nord Italia e in alcune zone della Toscana e delle Marche. 
 
La scossa del 20 maggio 

Alle 04:03:52 un forte sisma, preceduto qualche ora prima (esattamente alla 01:13 e alla 01:42) da due scosse di 4,1 e 2,2, si è fatto sentire in tutto il Nord e parte del Centro Italia, facendo risvegliare la maggior parte delle persone, con epicentro a Finale Emilia a 6,3 km di profondità (distretto sismico: Pianura Padana emiliana).

Il terremoto è stato avvertito dai sismografi di tutta Italia, ma le regioni in cui è stato avvertito dalla popolazione sono: 

Emilia-Romagna, Veneto, Lombardia, Liguria, Piemonte, Valle d'Aosta, Trentino, Friuli, Toscana, Marche, Umbria. Un primo bilancio provvisorio riporta crolli in edifici anche di interesse storico-artistico, 7 vittime.

 

Le scosse del 29 maggio  

Una nuova forte scossa, di magnitudo 5,8 e definita superficiale (profondità ipocentro: 9,6 km) è stata registrata alle 09:00:03 del 29 maggio 2012. L'epicentro è nella zona di Medolla in provincia di Modena. Un primo bilancio provvisorio riporta crolli in edifici anche di interesse storico-artistico, tra quelli già danneggiati dall'evento sismico del 20 maggio, 19 vittime, (delle ultime 2, una è morta il 4 giugno in ospedale, dove era ricoverata in coma per essere stata colpita da calcinacci alla testa, l'altra il 5 giugno - era stata estratta viva dopo 12 ore passate sotto le macerie ) e oltre 300 feriti. Gli sfollati salgono a circa 14000. Successivamente alla scossa delle 9:00 si sono verificate altre due scosse di entità rilevante: alle 12:55 di intensità 5,3 e alle 13:00 di intensità 5,2. Successivamente, una sessantina di scossa si sono registrate nella notte fra il 29 ed il 30 maggio. Il terremoto è stato avvertito in quasi tutta la Slovenia, in particolare nelle regioni occidentali del Paese, e nell'Istria, in Croazia, ma senza provocare né feriti, né danni, come riferito dai media sloveni.

Totale delle vittime delle 2 scosse più forti: 26.

 

Vediamo gli ultimi 40 anni in Italia:

 

1968 (15 gennaio) - Terremoto del Belice nella Sicilia occidentale: circa X grado della scala Mercalli, rase al suolo diversi paesi del trapanese e dell'agrigentino tra cui ricordiamo Menfi rasa al suolo; 370 furono le vittime.

1972 (25 gennaio) - Marche: un terremoto del VII grado della scala Mercalli colpì la città di Ancona. Il 14 giugno dello stesso anno si ripete una seconda scossa, che raggiunge il X grado scala Mercalli. Per ulteriori informazioni, vedi Storia di Ancona.

1976 (6 maggio) - Terremoto del Friuli. Circa 1.000 le vittime.

1980 (23 novembre) - Terremoto dell'Irpinia, magnitudo 6,9 della scala Richter: devastate diverse zone tra la Campania e la Basilicata, con danni ingentissimi soprattutto nell'area del Vulture. Vengono distrutti numerosi paesi, i morti saranno quasi tremila. A Napoli, nel quartiere di Poggioreale, crolla un palazzo di diversi piani, provocando 52 morti.

1984 (7 e 11 maggio) - Epicentro a San Donato Val di Comino; si è avvertito intensamente anche a Napoli e in Abruzzo.

1984 (19 ottobre): epicentro a Zafferana Etnea (CT). Una vittima, centinaia di sfollati, danni ingenti al Palazzo Municipale e alla Chiesa Madre.

1996 (15 ottobre: altro terremoto nell'Emilia): epicentro nella zona compresa fra Bagnolo (RE), Correggio (RE) e Novellara (RE). Sisma di magnitudo 5,4 (VII grado Scala Mercalli) alle ore 11.56. Il sisma è durato circa un minuto e le scosse di assestamento, alcune lievi, altre più forti, sono proseguite in tutti i mesi successivi.

1997 (26 settembre) (oltre a scosse meno forti nei giorni seguenti) - Terremoto di Umbria e Marche: furono coinvolte le zone di Assisi, Colfiorito, Verchiano, Foligno, Sellano, Nocera Umbra, Serravalle di Chienti, Camerino. Scosse disastrose: distrutte numerose frazioni del comune di Foligno ed altri centri, gravi danni alle città; undici morti.

2000 (11 marzo) - Rocca Canterano, Canterano.

2000 (21 agosto) - Piemonte orientale, in particolare le province di Asti e Alessandria, nessun morto.

2002 (6 settembre) - Sicilia settentrionale: sisma di magnitudo 5,6 con epicentro a 35 km a nord-est di Palermo; danni modesti.

2004 (24 novembre) - Terremoto del 24 novembre 2004 in Lombardia: sisma con epicentro a Salò. Magnitudo 5,2. Numerose abitazioni danneggiate, 2.000 sfollati per lo più rientrati nelle proprie case in pochi giorni, nessun morto. La frazione Pompegnino di Vobarno la più colpita.

2008 (23 dicembre) - Sisma di magnitudo 5,2 Richter con epicentro nelle zone di Traversetolo (PR), Neviano degli Arduini (PR), Vetto (RE) e Canossa (RE). Nessun ferito grave. Danni moderati ad alcuni edifici storici (Castello di Torrechiara) e chiese dei centri più direttamente interessati. Varie scosse di assestamento nelle ore successive, ma di minore intensità, la più rilevante si è verificata alle ore 22:58, di magnitudo 4,7 e successivamente un'altra alle ore 00:35 di magnitudo 3,9.

Aquila 2009 (6 aprile) - Il sisma di magnitudo 6,3 Richter con epicentro poco distante L'Aquila che, alle ore 3:32 ha colpito l'Abruzzo tra le frazioni di Collimento e Villagrande, a 8,8 Km di profondità. Quasi 300 vittime, diversi edifici crollati o gravemente danneggiati, nettamente percepito in tutto il centro Italia. Il terremoto è stato fortemente avvertito anche nella città di Roma dove i cittadini si sono riversati nelle strade; nella capitale solo qualche decina di edifici sono parzialmente danneggiati, tuttavia sono numerose le condutture di gas rotte. Alle 3:32 alcuni automobilisti di Roma, mentre guidavano, sono rimasti impressionati vedendo i semafori oscillare incredibilmente. Il sisma principale è stato susseguito da centinaia di scosse di assestamento, una sola avvertita a Roma alle 4:30 circa. Il terremoto è stato classificato con il 9° grado di scala Mercalli ed il dato corrispondente di 5,8/6,5 gradi Richter. I danni più gravi sono avvenuti a L'Aquila, che è parzialmente distrutta, e nei paesi vicini; a L'Aquila parte della periferia si è salvata, mentre gran parte del centro storico è devastato, palazzi con crepe, crolli di cornicioni, finestre rotte, crollo parziale della cupola della chiesa del Suffragio; crepacci e caduta di calcinacci anche nelle chiese di Collemaggio e san Bernardino. A Castelnuovo, frazione di San Pio delle Camere, il centro storico è stato completamenete distrutto e solo parte della zona nuova si è salvata. A Paganica è crollata la facciata della chiesa parrocchiale, mentre nei paesi vicini gravi danni a buona parte dell'abitato. Il centro di Tornimparte, epicentro del terremoto, tutto il centro completamente devastato. Le chiese fuori paese sono semidistrutte. E' stato dichiarato lo stato di calamità nazionale dal presidente del consiglio Silvio Berlusconi. Gli aiuti arrivano a l'Aquila da parte di tutte le regioni italiane e anche da zone estere come la Francia e la Grecia.  Anche questo terremoto è da considerarsi della serie bisestili, infatti è incominciato con gli sciami sismici alcuni mesi prima, forse anche dall' ottobre 2008 che è un anno bisestile. (Testimonianza di alcuni superstiti della Casa dello Studente - L'Aquila).

 

CLIKKA QUI X HOME PAGE - INDICE

Licenza Creative Commons
Blook: The future of Homo Sapiens (Sapiens?) by Fabio Marinelli - Italia - MRNFBA6.. is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at fabiomarinelli.ilcannocchiale.it.
Permissions beyond the scope of this license may be available at f.marinelli@alice.it


Libro aperto sul futuro dell'homo sapiens (sapiens?)
post pubblicato in diario, il 19 agosto 2012


Ogni 5 minuti si viene indirizzati qui, premi "<-" del browser per tornare indietro.

 

Triangolo aureo sul Sole, stella nella stella?
post pubblicato in diario, il 13 marzo 2012



Foto rilevata dalla Nasa e descritta come "anomalia della corona" 

Il triangolo che si vede sul Sole ha le caratteristiche del triangolo ricavato mediante la sezione aurea.
 
Leggere la mia spiegazione al fenomeno scritta in fondo alla pagina.

Pentagono


La definizione di rapporto aureo viene ricondotta allo studio del 
pentagono regolare; il pentagono è un poligono a 5 lati nel cui numero i pitagorici scorsero l'unione del principio maschile e femminile (rispettivamente nella somma del 2 col 3), tanto da considerarlo il numero dell'amore e del matrimonio.[3]La definizione del rapporto aureo viene fissata attorno al VI secolo a.C., ad opera della scuola pitagorica (i discepoli e seguaci di Pitagora), nell'Italia meridionale, dove secondo Giamblico[1] fu scoperto da Ippaso di Metaponto, che associò ad esso il concetto di incommensurabilità.[2]

L'aura magica che i pitagorici associavano al numero 5, e a tutto ciò che vi fosse legato, può spiegare come il rapporto aureo potesse apparire ai loro occhi tanto affascinante, pur ignorandone ancora gran parte delle proprietà matematiche, e giustificare in parte l'alone di mistero che lo ha avvolto sin dalla sua scoperta fino ai nostri giorni.

La sezione aurea risulta connessa con la geometria del pentagono: in particolare il rapporto aureo è pari al rapporto fra il lato \overline{BC} e la sua diagonale \overline{AB}, ma anche fra \overline{AB} e \overline{BD} (o \overline{AC'}) e fra \overline{AD} e \overline{AC'}, e a sua volta \overline{AD} e \overline{DC'}, e in un'infinità di relazioni simili, se immaginiamo che nel pentagono centrale possiamo iscrivere una nuova stella a cinque punte (o pentagramma), la quale produrrà a sua volta un nuovo pentagono centrale, in cui ripetere l'iscrizione del pentagramma e così via, seguendo uno schema ricorsivo.

Euclide, intorno al 300 a.C., lasciò la più antica testimonianza scritta sull'argomento. Nel XIII libro dei suoi Elementi,[4] a proposito della costruzione del pentagono, egli fornisce la definizione di divisione di un segmento in "media e ultima ragione"[5] (gr. ????? ?a? µ?s?? ?????):

Divisione di un segmento in "media e ultima ragione"

Tale divisione è basata sul semplice concetto di medio proporzionale: un segmento \overline{AB} è infatti diviso in media e ultima ragione dal punto C' se il segmento \overline{AC'} ha con \overline{AB} lo stesso rapporto che \overline{C'B} ha con esso, ovvero se:

\overline{AB} / \overline{AC'} = \overline{AC'} / \overline{C'B}
Immagine del pentagono con evidenziato il "triangolo aureo".

La divisione di un segmento \overline{AB} in media e ultima ragione può essere effettuata costruendo un pentagono regolare, del quale \overline{AB} rappresenta una diagonale e disegnandovi all'interno un "triangolo aureo", ossia un triangolo isoscele la cui base corrisponde al lato del pentagono e i lati uguali alle diagonali congiungenti quest'ultimo al vertice opposto; (i triangoli adiacenti vengono detti "gnomoni aurei").

L'ampiezza dell'angolo interno del pentagono regolare è di 108º[6], ciò significa che gli angoli alla base degli gnomoni aurei, anch'essi isosceli, misurano 36º, e, per differenza, quelli alla base del triangolo aureo 72º. Se ne ricava che il triangolo aureo ha angoli di ampiezza 36º, 72º, 72º; tracciando la bisettrice di un angolo alla base, si ricava un altro triangolo \widehat{DCB}, con l'angolo in D di 36º, ovvero 72º, come il precedente; il terzo angolo in C sarà a sua volta di 72º. \widehat{DCB} è dunque un altro triangolo aureo.

Per il primo criterio di similitudine sui triangoli\widehat{ABD} e \widehat{DCB} sono triangolo simili; è quindi:

\overline{AB} / \overline{DB} = \overline{DB} / \overline{BC}

d'altra parte, anche il triangolo \widehat{ACD} è isoscele, perché il suo angolo in D è di 36º come l'angolo in A, risulta quindi:

\overline{AC} = \overline{DC} = \overline{DB}

ottenendo così:

\overline{AB} / \overline{AC} = \overline{AC} / \overline{CB}

Lascio a voi credere o no che dietro ci sia qualcosa di magico!

Le mie considerazioni sul fenomeno sono le seguenti:

1) La base del presunto triangolo appare quasi in asse sull'eclittica;

2) anche se il triangolo non è completo, per disegnare un  triangolo completo basta avere 2 angoli e un lato;

3) ovviamente essendo la superficie del Sole curva, non si può parlare di un triangolo della geometria euclidea, però considerato che noi lo osserviamo da notevole distanza la figura con buona approssimazione assomiglia a quella di un triangolo euclideo;

4) la sovrapponibilità con un triangolo aureo, per le immagini che ci è stato consentito vedere, appare evidente pur con l'approssimazione dei punti 1, 2 e 3;

5) molti hanno detto che può trattarsi di un fenomeno chiamato pareidolia, in cui noi uomini cerchiamo di dare forma ad oggetti casuali della natura. Per quanto mi riguarda dico che tutto può essere, però non bisogna sottovalutare il "compito" che la natura ci ha dato di osservatori in questo universo dove vige un presunto "principio antropico". La frase ha questo significato: l'esser-ci qui a guardare questo fenomeno dipende dalla proprietà e dalle leggi della natura che ci hanno consentito di esistere, se le stesse leggi producono fenomeni collegabili con la serie di Fibonacci, i numeri primi e la costante di struttura fine, noi non possiamo non accorgercene, perché il nostro corpo è stato impastato con le stesse leggi di natura;

6) Considerato il punto 4 e l'estrema improbabilità del fenomeno, bisognerebbe studiare se i moti convettivi, le granulosità della superficie del sole, la forza di gravità e il campo magnetico hanno qualcosa in relazione con i numeri di Fibonacci (si sa già che per l'orbita dei pianeti questa correlazione c'è: vedere immagine di spirasolaris in basso). Per fare un esempio si è già dimostrato (congettura di Keplero) che il modo migliore di impilare le arance è metterle a piramide una sopra l'altra, quindi potrebbe essere che i granuli delle colonne termiche della zona convettiva del Sole, per motivi collegati alle leggi descritte sopra, si siano impilati a formare una piramide che dal nostro punto di vista è sembrata un triangolo.

http://it.wikipedia.org/wiki/Impacchettamento_di_sfere;
http://it.wikipedia.org/wiki/Congettura_di_Keplero.

     
Granuli del Sole e macchia                                             Semi di girasole



spirasolaris.ca
 
Da questo punto proseguono le discussioni con i lettori del BLOG sul fenomeno osservato (più di 3000 persone hanno visitato questa pagina facendo preziose osservazioni):
 
Anonimo:
Di fatto la cosa mi turba molto, e capisco che sia arrivato un ordine superiore di non parlarne nella stampa ed alla televisione, e di arginare il più possibile il dibattito in rete.
Questa non è la spirale norvegese, per cui si può fare l'ipotesi aliena, e nemmeno l'esagono di Saturno, per il quale bene o male si può pensare a moti convettivi con risonanza o altro (tra l'altro io ho anche qui una mia intepretazione come hai visto, se hai visto , nel thread che ti ho indicato).
 
Il triangolo non può essere un manufatto, nè umano (se non è una bufala, ma pare di no), nè alieno (a meno che gli alieni non abbiano messo tra noi ed il sole, molto vicino alla terra, magari nel punto di Lagrange, uno schermo semitrasparente con un film, magari un ologramma, come pare abbiano fatto a Fatima per far vedere ai pastorelli il sole danzante).
Se non è un fenomeno che obbedisce alle leggi fisiche, cioè un fenomeno "naturale", cos'è?
 
 
 
Fabio Marinelli

 

 

Io penso che l'approccio migliore in questi casi sia quello di andare avanti per analogia.
Ricordiamoci che Einstein ha dimostrato la teoria della relatività dall'analogia chiamata principio di equivalenza, che un'accelerazione sia indistinguibile localmente dagli effetti di un campo gravitazionale, e dunque che la massa inerziale sia uguale alla massa gravitazionale.
Quindi cosa c'è di analogico con un triangolo aureo che segue le regole di Fibonacci?
L'unica figura che mi ricorda qualcosa è il famoso triangolo di Tartaglia, che descrive le potenze di 11 che si diramano verso l'infinito, le cui diagonali storte danno i numeri di Fibonacci.
Il fatto che il ciclo delle macchie solari sia di 11 anni potrebbe essere solo una coincidenza, perché riguarda solo il pianeta Terra, e poi non è del tutto dimostrato il collegamento tra il campo magnetico e quello gravitazionale.
La mia convinzione profonda è che lo spazio vuoto non sia vuoto, ma sia dotato di proprietà attive e passive, ottenute dalla "formattazione" avvenuta dopo il big bang mediante le costanti naturali che costituiscono la costante di struttura fine. Probabilmente nel vuoto dello spazio c'è un reticolo invisibile descrivibile con le geometrie non-euclidee, che ha a che fare con il triangolo di Tartaglia e i binomi di Newton (quindi il tuo lavoro potrebbe essere valido). Bisogna dire che la teoria della relatività funziona molto bene, perché è stata capace di descrivere la rivoluzione di Mercurio. L'unico problema che resta da risolvere è come collegare la gravità all'elettromagnetismo e quindi alla meccanica quantistica, può darsi che il triangolo aureo sul sole sia il collegamento che aspettavamo per la grande unificazione delle forze.
Triangolo di Tartaglia, potenze di 11 e numeri di Fibonacci.

---------------------------------------------------------

"I materiali più pericolosi al mondo sono: il neurone, il plutonio-239 e l’uranio-235. Infatti bastano 1,2 Kg di neuroni, 10 Kg di plutonio-239 o 52 Kg di uranio-235 per avere la massa critica sufficiente per potere incominciare a distruggere il pianeta Terra"  -  (Fabio Marinelli - 2012).

Dal sito 

estropico mi viene segnalata la Tabella 1 che ho provveduto a migliorare, inserendo le epoche corrette. Essa mette in relazione le conquiste dell'umanità in corrispondenza del raggiungimento di un numero di persone uguale al corrispettivo numero di Fibonacci.

 

Da questa tabella si vede uno sviluppo a "massa critica" delle funzioni dell'organismo umano e della società umana.
Per raggiungere la coscienza è stato necessario un cervello con 100 miliardi di neuroni dal peso di circa 1200 grammi.
Tutte le altre innovazioni hanno richiesto un aumento di popolazione critico, le ultime innovazioni ci hanno portato in maniera drammatica alla modernità.
Ho aggiunto anche la Prima e la Seconda Guerra Mondiale, perché pur non essendo innovazioni esse hanno costretto l'umanità a prendere coscienza della capacità distruttiva raggiunta. Con la bomba atomica (anch'essa è una massa critica) si può distruggere il mondo migliaia di volte.
Le innovazioni a "massa critica" vanno avanti con le reti, il cervello è una rete neurale, il villaggio è una rete di persone (tribù), la nazione è una rete di città.
Il 1980 ha segnato l'ingresso della rete informatica che consente uno scambio più veloce e interattivo delle informazioni rispetto ai mezzi presenti prima (linguaggio, giornali, TV).
Il prossimo grande numero di Fibonacci è imminente (7.778.742.049) e si dovrebbe raggiungere tra il 2015 e il 2020.
Molti dicono che coinciderà con una maggiore integrazione della UE (Unione Europea) e l'albore di una nuova coscienza (coscienza collettiva), che già possediamo ma non ci rendiamo conto della sua potenza.

Da notare un’altra coincidenza di cui mi sono accorto solo dopo avere scritto l'articolo, dovuta al fatto che le principali apparizioni della Madonna corrispondono agli anni in cui la popolazione mondiale ha raggiunto gli ultimi grandi numeri di Fibonacci:
·        1.134.903.170 - 1858 - Lourdes
·        1.836.311.903 - 1917 - Fatima
·        2.971.215.073 - 1945 - 1959 - Signora di Tutti i Popoli - Olanda
·        4.807.526.976 - 1981 - Medjugorje in corso... 
Io sono scettico riguardo alle apparizioni della Madonna ma questa coincidenza mi ha colpito veramente!  La conferma della teoria si avrà intorno al 2020, quando scatterà il prossimo numero di Fibonacci  e sulla Terra ci saranno 7.778.742.049 di persone, se le apparizioni in corso a Medjugorje evolveranno come ha riferito la veggente Mirjana.
Vedere link che spiega bene il fenomeno.

Aggiornamento al 9 settembre 2013:

Esattamente un anno dopo questo strano fenomeno, il 13 marzo 2013 è stato eletto il nuovo papa Mario Bergoglio.

Dal 13 marzo al 28 aprile 2013 ci sono stati 3 Mario a reggere le sorti dell'Italia ed Europa: Mario Draghi, Mario Monti e Mario Bergoglio.

Fabio Marinelli - 2009 - 2013
Citare sempre questo articolo per spiegazioni analoghe alle mie, grazie.

 

 

CLIKKA QUI X HOME PAGE - INDICE

Licenza Creative Commons
Blook: The future of Homo Sapiens (Sapiens?) by Fabio Marinelli - Italia - MRNFBA6.. is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at fabiomarinelli.ilcannocchiale.it.
Permissions beyond the scope of this license may be available at f.marinelli@alice.it

 





 

La sindrome giapponese (della stampa)
post pubblicato in diario, il 6 marzo 2012


AL Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti
Via Parigi, 11 
00185 Roma

 

 

Oggettività dell’informazione.

 

Si segnala all’Ordine Nazionale dei Giornalisti, la discordanza ai limiti del doloso tra i due articoli (allegati) scritti dai giornali L’Espresso (n° 10 dell' 8 marzo 2012) e Panorama (n° 11 del 7 marzo 2012).

Come lettori e cittadini siamo abituati ad articoli discordanti sulla politica e questa situazione non ci preoccupa più di tanto, ma in questo caso si parla del Giappone e l’articolo non ha niente a che fare con la politica.

Vorrei quindi sapere: qual è la verità sul Giappone?

L’Ordine dei Giornalisti deve tutelare noi cittadini da un’informazione non oggettiva e quindi desidero che siano prese tutte le opportune misure di legge. Desidero anche che l’Ordine Nazionale mi informi dettagliatamente sulle misure che saranno prese nei confronti delle due testate giornalistiche e/o rispettivi giornalisti, se riscontrato un comportamento non deontologico.

Desidero anche che un Vostro giornalista di fiducia riscriva un articolo sullo stesso argomento per sapere la verità.

Se non avrò risposta entro 15 giorni mi vedrò costretto a spedire lo stesso materiale alla Procura della Repubblica.


Questa è la copia che ho spedito via Raccomandata A/R all'Ordine Nazionale dei Giornalisti.

-----------


Acquistate le 2 riviste Panorama e l'Espresso e vedrete, leggendo gli articoli sul Giappone, a che livelli è arrivata la nostra "informazione" italiana!

Vi terrò informati in modo veritiero su come andrà a finire.


Fabio Marinelli

Crozza a Ballaro: 06/12/2011
post pubblicato in diario, il 7 dicembre 2011


 

 Il ministro Giarda/Spock, il vulcaniano Monti e la simpatica ministra Fornero.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. crozza ballarò giarda spock fornero lacrime

permalink | inviato da fabio1963 il 7/12/2011 alle 17:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Raccolta ultimi post e segnalazione abusi
post pubblicato in diario, il 25 novembre 2011



Dicono che le lenticchie portino soldi: speriamo bene!

Segnalazione abuso:
Si avverte che le seguenti frasi apparse su Yahoo! Answers appartengono all'autore di questo blog:
algoritmico riferito a qualcosa = qualcosa su cui può essere applicato un algoritmo che ne determina un comportamento prevedibile nel programma dell'algoritmo

1) esiste la natura;
2) la natura è non-algoritmica;
3) esiste un essere umano intelligente;
4) da un’entità non algoritmica non può derivare un’entità algoritmica, invece il contrario e/o l'analogo è possibile.

invertendo gli assiomi 2 e 4 vengono fuori le 4 possibilità differenti che ho analizzato in una tabella booleana:

a) la natura è algoritmica (mat. Plat.) ---> tutto è possibile , dio non esiste;
b) l'intelligenza umama è non-alg. è impossibile fare macchine di turing (dio incerto);
c) l'int. umana è sia alg. che non-alg., dio non esiste ( o non c'è bisogno);
d) l'int. umana è solo algoritmica, la natura no (ipotesi di dio plausibile).

su Le Scienze di questo mese c'è scritto che forse è impossibile riuscire a realizzare una macchina di Turing algoritmica autocosciente, figuriamoci una non-algoritmica. Nessuno ha poi lontanamente pensato di usare una procedura non-algoritmica per fare una macchina di Turing algoritmica.

C'è un salto dal mondo indeterministico (non-algoritmico) microscopico della meccanica quantistica a quello deterministico (algoritmico) delle molecole del DNA e della cellula: bisogna spiegare come avviene questo salto.

Cosa ne pensate?
---------------------------------
c'è una strana tendenza apparentemente antientropica della materia di creare molecole sempre più complesse (apparentemente nel senso che comunque l'entropia aumenta sempre). C'è un salto dal mondo indeterministico (non-algoritmico) microscopico della meccanica quantistica a quello deterministico (algoritmico) delle molecole del DNA e della cellula: bisogna spiegare come avviene questo salto. La mat. Plat. può spiegarlo se ha influenza sulla materia, nel senso che le regole di questo universo (costanti fondamentali) potrebbero facilitare la tendenza alla formazione di molecole più complesse (qui entra in gioco anche il discorso Sierpinski-Tartaglia)
---------------------------------
C'è un salto dal mondo indeterministico (non-algoritmico) microscopico della meccanica quantistica a quello deterministico (algoritmico) delle molecole del DNA e della cellula: bisogna spiegare come avviene questo salto.
---------------------------------
Il DNA è algoritmico? Tutti penserebbero di sì. Se il DNA fosse perfettamente algoritmico sulla Terra ci sarebbe ancora solo la prima cellula a DNA.
Invece il DNA è quasi algoritmico, nel senso che (per fortuna? o per sfortuna?) ogni tanto sbaglia la copia, provocando una mutazione. La maggior parte delle volte la mutazione è sfavorevole, ma quando è favorevole la specie fa un piccolo saltino in avanti nell'evoluzione.
Quindi quando si parla di vita e di natura (macroscopica) e della realtà (macroscopica) bisogna parlare di quasi algoritmico e quasi deterministico.
Poi entra in gioco la macchina di Turing autocosciente: la MdTa è un modello non ancora realizzato, essa potrebbe essere del tutto algoritmica e deterministica, nel senso che se facciamo un listato di tutte le operazioni svolte per affrontare 2 volte lo stesso problema, le righe di codice potrebbero essere sovrapponibili. Già questo fatto ci mette di fronte ad un serio problema: la MdTa sarebbe una macchina troppo prevedibile perché darebbe sempre le stesse risposte agli stessi problemi. In natura tutti gli esseri viventi che davano le stesse risposte agli stessi problemi sono estinti. Quindi per rendere compatibile la MdTa con la complessità della realtà bisognerebbe introdurre delle routine semicasuali di autoapprendimento in modo che la MdTa tenga conto che l'ambiente esterno sa che essa tende a comportarsi sempre allo stesso modo, in modo che non si comporti sempre allo stesso modo..
------------------------------------
per le frasi soprascitte vale la seguente licenza:

Licenza Creative Commons

Permissions beyond the scope of this license may be available at f.marinelli@alice.it


 

Gennaio 2012:
 

 Dicembre 2011:
 
 
 Vignette:
 
 
Novembre:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

CLIKKA QUI X HOME PAGE - INDICE

Licenza Creative Commons
Blook: The future of Homo Sapiens (Sapiens?) by Fabio Marinelli - Italia - MRNFBA6.. is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at fabiomarinelli.ilcannocchiale.it.
Permissions beyond the scope of this license may be available at f.marinelli@alice.it

 
 

Lettera della mafia a Scalfaro del 1993 - analisi del testo.
post pubblicato in diario, il 18 novembre 2011


Quella che segue è la presunta lettera (presa da www.repubblica.it) che i parenti dei detenuti hanno indirizzato nel 1993 a Scalfaro. Fu indirizzata anche: al Papa, al Presidente del Consiglio, al Vescovo di Firenze, al Cardinale di Palermo, al Ministro di Grazia e Giustizia, al Consiglio Superiore della Magistratura, al Ministro degli Interni, a Maurizio Costanzo e  Vittorio Sgarbi. E' evidente un timbro postale del 17 febbraio 1993. La lettera è scritta con una macchina da scrivere su 2 fogli (di 905 parole), più quello degli indirizzi nell'immagine in fondo pagina.

 

        Siamo un gruppo di familiari di detenuti che, sde-
gnati e amareggiati da tante disavventure, ci rivolgiamo a
Lei, non per presentarci come persone che chiedono non si sa
bene quale forma di carita’ o di concessione, anche perche’
abbiamo una tale dignita’ che ci consente di affrontare, a
testa alta, qualsiasi tipo di problema, pagando, anche di
persona, qualsiasi tipo di pena, ma ci rivolgiamo a Lei per-
che’ riteniamo che si e’ responsabili in prima persona, quale
rappresentante e garante delle piu' elementari forme di ci-
vilta'.
Qual’e’ il problema?
Come, certamente, Lei sapra’, in Italia, esistono le carceri,
dove vengono rinchiusi coloro che hanno sbagliato nei con-
fronti della societa’ “civile” o che hanno commesso reati di
qualunque genere: a prescindere dal fatto se si tratta di
persone colpevoli o innocenti, queste carceri servono per
fare espiare le pene o, comunque, per recuperare chi ha
sbagliato.
Ora, o noi non abbiamo capito bene qual’e’ la funzione delle
carceri, o Lei non e’ a conoscenza di quello che succede nel-
le carceri italiane ed in particolare in alcune dove la
Bosnia a confronto diventa un paradiso. Per sintetizzare co-
minciamo ad affrontare quali sono le nostre difficolta’:
1)Sa quanto costa, per una famiglia di un detenuto,spostar-
  si da Palermo o dalla Sicilia per recarsi in qualsiasi
  parte d’Italia, per poter stare un’ora con il proprio
  congiunto? Lei se lo e’ mai chiesto?
2)Quante volte la settimana  Lei cambia la biancheria inti-
  ma?
  Quante volte in una  settimana  Lei o chi per lei cambia  
  le lenzuola del suo letto?
  Quante  volte in una settimana, o al giorno, Lei si  cam-
  bia di abito?
  Lo sa Lei quanta biancheria, e  solo biancheria, in un me-
  se noi possiamo portare al nostro congiunto? Soltanto cin-
  que Kg.; e si e’ mai chiesto con 5 Kg. di biancheria cosa  
  si può portare?
  Per Lei possono essere banalita’, ma noi crediamo che, per
  chi sta in carcere, queste cose assumono non solo grande
  importanza per l’igiene ma costituiscono un motivo per
  incominciare ad avere fiducia nelle Istituzioni della Re-
  pubblica.
3)Altro problema, ancora piu’ grave, e crediamo che Lei deb-
  ba vergognarsi di essere il Capo dello Stato, e’ che lo
  Stato      permette ai secondini delle carceri ed in
  special modo a quelli delle carceri di Pianosa, di avere
  comportamenti uguali a quelli degli sciacalli o dei teppi-
  sti della peggior specie, nel senso che trattano i detenu-
  ti peggio dei cani randagi, usando metodi della peggior
  tradizione fascista. Tutto quanto e’ vomitevole, vergogno-
  so, indegno. I secondini sono tali o “bestie” o “killer
  dello Stato”, loro fanno tutto quello che vogliono, mal-
  trattando i detenuti e con l’alimentazione che “fa schifo”
  o con i maltrattamenti fisici (si lascia libera l’imma-
 
  ginazione).
Ora, non ci venga a dire che non e’ vero perche’ nessuno dal-
l’interno delle carceri verra’ a confermarLe quella che e’ la
realta’, considerando che le ritorsioni nei confronti di chi
avra’ l’ardire di lamentarsi sarebbero immaginabili.
Immagino Signor Presidente che Ella, nei giorni di Natale,
proprio quando tutta l’Italia veniva stretta dal freddo geli-
do, se ne stava al calduccio e si riguardava al massimo per
difendere il suo corpo dal freddo (non considerando che al
minimo accenno di raffreddore i migliori medici sarebbero
accorsi): sa che nel carcere di Pianosa più fa freddo e più
tolgono (poche per la verita’) le coperte ai detenuti?; di
riscaldamento manco a parlarne: i medici a Pianosa non si sa
cosa siano.
Ora, se Lei ha dato ordine di uccidere, bene, noi ci tran-
quillizziamo, se non e’ cosi’, guardi che per noi e’ sempre    
il maggior responsabile, il più alto rappresentante della
Italia “civile” che, con molto interesse, ha a cuore i
problemi degli animali, i problemi del terzo mondo, del raz-
zismo, e dimentica questi problemi insignificanti perche’ si
tratta di detenuti ovvero di carne da macello.
Come puntualizzavamo prima, non chiediamo indulgenze partico-
lari o grazie ma soltanto il rispetto di dignita’ di persone
che, nella disgrazia, stanno pagando, senza battere ciglio,  
i loro debiti giusti o ingiusti che siano. Per noi significa
dare la possibilita’ ai detenuti tutti di sopportare la
costrizione in maniera dignitosa, cioe’ avere la possibilita'
di incontrarsi con i familiari senza spendere un patrimonio,
la possibilità di poter portare almeno, settimanalmente, la
biancheria oltre al vitto ai detenuti; togliere gli
squadristi al servizio del DITTATORE A M A T O, dando digni-
ta’ di detenuti ai detenuti.
Concludiamo scusandoci per la forma arrogante con la quale ci
siamo presentati, distogliendoLa da problemi sicuramente mol-
to più gravi e urgenti di questi.
Poi ci permettiamo farLe notare che, continuando di questo
passo, di detenuti ne moriranno, ma Lei non si curi di loro
tanto, come dicevamo prima, si tratta di carne da macello.
Per noi e per loro resta solo la consolazione che, un giorno,
Dio che ha piu’ potere di Lei, sara’ giusto nel Suo giudizio;
giudichera’ tutti in base a come abbiamo visto Gesu’, suo
FIGLIO, nei fratelli (ammalati, carcerati, affamati, bisogno-
si, ecc....). Lei si e’ vantato tante volte di essere un auten-
tico cristiano, Le consigliamo di vantarsi di meno e di AMARE
di piu’.
Non ci firmiamo non per paura, ma per evitare ulteriori pene
ai nostri familiari detenuti (e poi fanno lezioni di mafia!).
Pensiamo, inoltre, che a Lei non interessano le firme quanto
verificare e trovare giusti rimedi. Al momento non crediamo
che la volonta’ dello Stato che Lei rappresenta sia così ci-
vile nel dare una risposta adeguata. La sfidiamo a smentirci.
 
Palermo
Con osservanza.
 

---------------------

 

 

Analizzando la lettera con speciali programmi di testo (Primitive Word Counter  e  ContaOcc. di Raffaella Ventaglio) per parole ripetute e frasi ripetute, si può fare una classifica delle frasi più frequenti e parole più frequenti. 

 

 

 

 

 

Analisi del testo

 

E' presente un solo errore di ortografia: "qual’ è " (è corretto scriverlo senza apostrofo). La lettera sembra scritta da più persone, stile Totò - De Filippo, ciò si può notare dallo stile e diversa lunghezza delle proposizioni che sono a volte confuse.

Sono presenti alcuni luoghi comuni e una discreta conoscenza tecnica della vita carceraria dell'epoca.

La polizia penitenziaria viene definita col vecchio termine di "secondini ".

C'è una critica dell'assistenza sanitaria.

Considerato il lessico abbastanza comune, si può affermare che la lettera sia stata ideata da persone senza titolo di studio superiore (Gunning's Fog = 5 & Gulpease = 78), per poi essere corretta sommariamente da una persona che ha frequentato le medie inferiori. Grande pazienza è stata usata per scriverla a macchina, con un lavoro di circa due ore per la copiatura, se non si sono fatti errori (lo può dire solo chi ha l'originale).

 


Statistiche con Word (il numero di parole è inferiore perché il programma considera anche i "vado a capo")

Parole più usate

 

"Lei " rivolto a Scalfaro è usato 18 volte, ma 4 volte è seguito da "non ", come per dire "Lei non " si rende conto delle enormi sofferenze dei detenuti (usata 11 volte)!

 

La "biancheria " che è usata 5 volte, resta  simbolo della "pulizia e dignità " ( 3 volte), dell'essere umano.

 

Persone, problemi e familiari “ (3 volte), confermano la struttura e l'unità delle famiglie che si trovano ad affrontare tale difficoltà.

 

"Civile " è usato 3 volte, ma 2 tra virgolette in senso delegittimatorio: giustamente le carceri italiane ancora oggi, dopo 20 anni dalla lettera in oggetto, non possono essere considerate quelle di un paese civile!

 

 

Alcuni degli indirizzi sono stati oggetto di attentati.

 

Per gli interessati alle analisi di testo vedere i seguenti links:

 

 Lista di Saviano (analisi);
 Documento di Breivik (analisi);

 

 CLIKKA QUI X HOME PAGE - INDICE

Licenza Creative Commons
Blook: The future of Homo Sapiens (Sapiens?) by Fabio Marinelli - Italia - MRNFBA6.. is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at fabiomarinelli.ilcannocchiale.it.
Permissions beyond the scope of this license may be available at f.marinelli@alice.it


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. lettera mafia scalfaro 17/02/1993 analisi testo

permalink | inviato da fabio1963 il 18/11/2011 alle 16:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia giugno       
Capitoli:
Consiglio i siti:
Biografia e ideali:
Laureato a Bologna. Mi affascina occuparmi come hobby della sociologia e filosofia, tenendo ben presenti i problemi della natura, che soffre oltremodo per la presenza asfissiante dell'uomo. Il mio ideale è trovare una forma di convivenza degli uomini che: 1) abolisca le guerre; 2) promuova uno sviluppo sostenibile; 3) trovi un equilibrio permanente con la natura del pianeta Terra; 4) ridistribuisca le risorse tra tutti gli abitanti del pianeta; 5) aumenti le risorse relative su scala mondiale, mediante diminuzione della popolazione con un rientro morbido sotto i 4 miliardi, prima della fine del petrolio. "Imagine there's no countries It isn't hard to do, Nothing to kill or die for And no religion too. Imagine all the people Living life in peace... You may say I'm a dreamer But I'm not the only one. I hope someday you'll join us And the world will be as one. Imagine no possessions, I wonder if you can, No need for greed or hunger A brotherhood of man. Imagine all the people Sharing all the world..." Imagine di John Lennon
Sondaggio:
Per la SOPRAVVIVENZA del BLOG: CLIKKAMI per fare una DONAZIONE a piacere mediante l'uso di PayPal
Proponi su Blog News
Donazione con PayPal
Guest Book
Ricerca Google in Sito
------------------------------------
------------------------------------
Per MIGLIORARE il BLOG: CLIKKAMI per scrivere sul GUESTBOOK
------------------------------------
Support Wikipedia
------------------------------------
Clikkami per ricerca Google dentro il sito
------------------------------------
adv